Organizzazione del servizio Socio Sanitario e Socio-Assistenziale

Organizzazione del servizio Socio Sanitario e Socio-Assistenziale

SERVIZI OFFERTI

UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO E SERVIZIO AMMINISTRATIVO
Gli uffici amministrativi sono aperti al pubblico dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9:00 alle ore 12:00
Il servizio rimane chiuso nei giorni festivi infrasettimanali.
E’ possibile avere informazioni telefoniche chiamando il n. 0341/870116
Attraverso la visita al sito web all’indirzzo: www.casadisposolamadonnina.info
Le comunicazioni interna all’UDO viene fornita direttamente all’ospite e ai suoi familiari attraverso la distribuzione o l’esposizione nelle bacheche presenti all’ingresso della struttura di fogli informativi e durante le riunioni periodiche.

SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI

E ’svolto da ausiliari socio-assistenziali (ASA) e operatori socio sanitari (OSS) dotati di specifica qualifica e formazione.
Garantisce aiuto ed assistenza agli ospiti nello svolgimento delle attività della vita quotidiana secondo un piano di assistenza individualizzato formulato in equipe e periodicamente aggiornato. Provvede alla sorveglianza degli ospiti, collabora e partecipa alle attività di socializzazione ed animazione svolta nella residenza ed infine provvede all’igiene degli ambienti, alla cura dell’abbigliamento e della dotazione personale degli ospiti.

Tutto il personale con relativa mansione è identificabile da apposito cartellino di riconoscimento posto in evidenza sulla divisa.
La struttura fornisce assistenza secondo gli standard richiesti dall’accreditamento tutti i giorni della settimana 24 ore su 24.

Gli orari di presenza degli operatori socio sanitari sono i seguenti:

dalle ore 7.00 alle ore 13.30/14
dalle 14.00 alle 21.00
dalle 21.00 alle 07:00

SERVIZI DI ASSISTENZA SANITARIA distinta in:

Assistenza Medica:

Assicurata dagli specialisti interni alla struttura che prendono in carico l’Ospite attraverso l’elaborazione di Piano di Assistenza Individuale. I Medici esplica nei confronti degli utenti attività diagnostica, terapeutica, preventiva, di educazione sanitaria e riabilitativa, avvalendosi, qualora lo ritengano opportuno, di consulenze specialistiche e/o di esami di diagnostica strumentale, richieste anche ad altre strutture pubbliche e/o private. Nel caso di accertamento presso queste strutture esterne alla Casa, l’accompagnamento dell’interessato avviene ad opera di un parente e/o altra persona da questi individuata ed utilizzando un mezzo di trasporto autorizzato ed attrezzato. L’onere sarà a carico dell’Ospite.

L’assistenza medica è sempre garantita in maniera continuativa (24 ore su 24 ore) 365 giorni l’anno attraverso la reperibilità medica notturna e diurna nei giorni in cui i medici non sono presenti in struttura.

Di seguito gli orari di presenza degli stessi:

-il lunedì e il venerdì dalle ore 9 alle ore 13 -il mercoledì dalle ore 10.00 alle ore 14 circa

sono possibili variazioni in base alle esigenze sanitarie e/o dei familiari previo appuntamento attraverso la coordinatrice .

Assistenza infermieristica:
La struttura fornisce assistenza infermieristica secondo gli standard richiesti dall’accreditamento tutti igiorni della settimana con reperibilità 24 ore su 24 .

Un infermiere è presente negli orari dalle 07.00 alle ore 14.00 e dalle 14.00 alle 21.00 tutti i giorni con reperibilità a turno nelle fasce notturne dalle ore 21.00 alle ore 07.00.

E’ inoltre presente un coordinatore delle attività socio sanitarie presente in struttura dalle ore 07.00/7,30 alle ore 14.00 14/30 dal lunedì al venerdì con reperibilità a turno nelle fasce notturne dalle ore 21.00 alle ore 07.00.

Sono garantiti tutti gli interventi di ordine infermieristico (prelievi, iniezioni, medicazioni, somministrazione di prodotti farmaceutici prescritti dal medico interno)

Gli infermieri effettuano un monitoraggio continuo delle condizioni e dei bisogni sanitari degli Ospiti e sono i responsabili della corretta effettuazione delle procedure terapeutiche e assistenziali.

Assistenza riabilitativa:
Le prestazioni di fisioterapia e di riabilitazione sono praticate nella palestra della Casa di Riposo o al letto dell’Ospite a seconda delle indicazioni del piano riabilitativo e assistenziale formulato dal Fisiatra in collaborazione con il medico della residenza con il TDR che assicura l’esecuzione delle terapie fisiche (apparecchi elettro-medicali: ultrasuonoterapia, ionoforesi e Tens).
La presenza della FKT è nei giorni del martedì e venerdì dalle ore 08:00/8:30 alle ore 14:00/14:30. Sono possibili variazioni in base alle esigenze organizzative della struttura.

La struttura fornisce il servizio secondo gli standard richiesti dall’accreditamento.

SERVIZIO DI ANIMAZIONE E SOCIALIZZAZIONE

L’attività di animazione viene svolta nella casa dall’animatore secondo programmi predisposti periodicamente. È inoltre presente un musico terapista. Le attività proposte hanno per scopo di favorire la socializzazione, l’integrazione ed il benessere psicofisico della persona e si rivolgono a tutti gli Ospiti della struttura attraverso interventi diversificati e personalizzati (attività di gruppo, giochi, progetti di recupero e mantenimento delle cognitività, feste, animazioni, colloqui individuali, lettura del giornale, utilizzo della creta, acquarelli).

Nella bacheca della struttura viene esposto settimanalmente il piano di animazione offerto.

Gli orari di presenza si articolano nella mattinata o nel pomeriggio nei giorni di martedì venerdì e sabato.

Sono possibili variazioni degli orari che verranno esposti nella bacheca centrale. La struttura fornisce il servizio secondo gli standard richiesti dall’accreditamento.

SERVIZIO FARMACEUTICO

Tutti i farmaci necessari e prescritti agli ospiti, i medicamenti, il materiale per medicazioni, gli integratori dietetici ed alimentari , tutto ciò che si rende utile e necessario al benessere dell’ospite è a carico della RSA.

SERVIZI, AUSILI E PRESIDI

Sono forniti gratuitamente agli Ospiti i presidi per l’incontinenza e per la prevenzione delle lesioni da decubito (materassini antidecubito, cuscini di postura e antidecubito, materassi anticaduta traverse e materassi antidecubito). Sono altresì forniti piccoli ausili per aumentare l’indipendenza e migliorare la sicurezza nello svolgimento delle attività semplici di vita quotidiana (comode, bastoni, tripodi, deambulatori, servo pranzo e carrozzine standard ).

Altri presidi ed ausili sono richiesti alla ATS attraverso la formulazione di un piano terapeutico- riabilitativo dal Fisiatra incaricato dalla RSA (carrozzine bascula, sistemi di postura, carrozzine a misura).
Il fisioterapista della struttura assicura sedute di addestramento dell’Ospite e del personale all’utilizzo dell’ausilio consigliato, verificandone l’efficacia e la funzionalità.

SERVIZIO DI RISTORAZIONE

Viene fornito dalla cucina interna alla struttura. Applica un menù settimanale (vedi allegato C) secondo le necessità (ivi incluse le dite speciali) e le abitudini individuali degli Ospiti della Casa cui è data possibilità di scelta.

I menù tipo sono consultabili presso le bacheche informative esposte in struttura. I pasti possono essere consumati nelle camere da letto.

I visitatori sono invitati a non consegnare agli Ospiti, direttamente o senza che il personale ne abbia conoscenza, alimenti, medicinali od oggetti che potrebbero arrecare danno. Eventuali deroghe per alimenti confezionati possono essere autorizzate dalla Direzione della Casa di Riposo.

La struttura fornisce il servizio secondo gli standard richiesti dall’accreditamento.

VOLONTARIATO

Nella Casa di Riposo “La Madonnina” sono presenti dei volontari che generalmente si occupano di: ⁃ offrire sostegno e compagnia all’anziano;
⁃ svolgere attività di ricreazione e socializzazione.
⁃ Accompagnamento a visite esterne e gite programmate

I volontari interagiscono d’intesa con gli animatori e gli operatori presenti nella struttura e rappresentano una ricchezza per lo stimolo continuo e la vivacità con cui si rapportano con gli Ospiti.

ASSISTENZA RELIGIOSA

All’interno della Casa di Riposo attualmente viene celebrata settimanalmente la Santa Messa. Gli ospiti inoltre ricevono quotidianamente assistenza religiosa da parte del parroco del paese.

Se l’Ospite non fosse di religione cattolica, nel rispetto della libertà religiosa, qualora lo desideri, si provvederà a contattare un ministro della propria religione.

PARRUCCHIERE

La struttura mette a disposizione un parrucchiere esterno che può essere chiamato in base alle necessità dell’ospite.

E’ compreso nella retta il taglio e piega.

Sono esclusi dalla retta gli altri servizi richiesti non specificati sopra per i quali l’ospite o i familiari dovranno rivolgersi direttamente al professionista.

SERVIZI A PAGAMENTO SU RICHIESTA

A pagamento è possibile inoltre, per l’Ospite e/o per i suoi Familiari, usufruire dei seguenti servizi:

⁃ servizio di ristorazione per esterni al costo di € 6,00 a pasto per persona;

⁃ I trasporti all’esterno della struttura per motivi di ordine medico sono a carico dell’ospite o dei suoi famigliari ad esclusione delle prestazioni urgenti del 112. La fatturazione del servizio sarà inviata direttamente all’interessato.

⁃ La richiesta della copia del FASAS è a carico dell’ospite al costo di euro 50,00 Vedi allegato j.

MODALITA’ DI AMMISSIONE E DIMISSIONE DALLA STRUTTURA

L’ammissione nella Casa avviene tramite domanda dell’interessato e/o suo delegato.
La domanda di ammissione da presentarsi compilata in ogni sua parte dell’aspirante Ospite o dal Garante, e dal medico di base avviene tramite sottoscrizione del “MODULO UNICO DI INGRESSO PER INSERIMENTO NEI POSTI LETTO ACCREDITATI NELLE R.S.A DELLA PROVINCIA DI LECCO” predisposto dall’ATS della Brianza reperibile presso la Direzione delle singole strutture, i servizi sociali dei Comuni, le Centrali Operative Cure Domiciliari.

“Il modulo unico” si suddivide in 5 sezioni:
ü Sez. 1/2/3 da compilarsi a carico dall’interessato o dal garante ü Sez. 4 informativa ex art. 13 D. lgs 196/2003

ü Sez. 5 scheda di inserimento sanitaria compilata dal medico curante se l’Ospite è al domicilio o dal medico di altra RSA o dell’ospedale se ivi ricoverato

Requisiti d’ammissione

E’ necessario il possesso dei seguenti tre requisiti:
◙ Aver raggiunto i sessantacinque anni. Possono essere inseriti cittadini di età inferiore, previa autorizzazione dell’ATS Brianza.
◙ Residenti da almeno 1 anno in uno dei Comuni della Regione Lombardia
◙ Non presentare malattie infettive in atto che possano mettere a repentaglio la salute degli ospiti degenti.

Dimissioni

Le dimissioni possono essere avvenire per i seguenti casi:

  • dimissioni volontarie;
  • mancato pagamento del contributo (retta) per almeno due mesi consecutivi;
  • gravi inadempienze e comportamento violento verso altri Ospiti e personale in servizio. In questo caso il rimborso non è dovuto.

Le dimissioni dovranno avvenire in forma condivisa con i famigliari ed in assenza di essi con l’Amministratore di sostegno/curatore e i servizi sociali del comune di competenza.

La data, dell’eventuale dimissione volontaria dell’ospite deve essere concordata con l’amministrazione della struttura.

In ogni caso alla dimissione per qualsivoglia motivo, sarà rilasciata all’ospite una relazione medica, socio assistenziale, riabilitativa e psico sociale riguardante le condizioni dell’ospite alla dimissione.

L’equipe multidimensionale nel periodo post dimissione, sarà a completa disposizione dei care givers al fine di garantire la continuità delle cure, preservare lo stato di salute e il benessere psicofisico dell’ospite.

CRITERI DI FORMAZIONE E MODALITA’ DI GESTIONE DELLA LISTA D’ATTESA

Per tutte le domande vale il criterio cronologico con l’eccezione per i richiedenti provenienti dai comuni che hanno stabilito una convenzione con la RSA “la Madonnina”. Possono essere ammesse anche coppie di coniugi, subordinatamente al possesso per entrambi dei requisiti sopraelencati. L’accoglienza è comunque subordinata alla disponibilità di posti secondo le caratteristiche sanitarie del richiedente.

La data d’ingresso viene decisa dalla Direzione in accordo con i famigliari.

VISITE GUIDATE NELLA STRUTTURA

I familiari, gli anziani e i servizi sociali che intendono fare domanda di ammissione possono
chiedere di visitare la struttura, previo appuntamento con la segreteria.
La visita sarà guidata da un operatore della struttura in grado di spiegare adeguatamente le modalità di funzionamento ed i servizi offerti all’interno della retta.

DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA/SANITARIA

Prima dell’ingresso o il giorno stesso dovranno essere depositati presso l’amministrazione della residenza i seguenti documenti:

– certificato di residenza

  • carta d’identità in corso di validità
  • fotocopia del documento di attribuzione del codice fiscale
  • originale del libretto sanitario e tesserino di esenzioni
  • fotocopia di eventuale verbale di invalidità
  • fotocopia di eventuale prescrizione ausili in usoIl giorno dell’ingresso verrà sottoscritta impegnativa per il pagamento della retta di degenza, contratto d’ingresso, certificazione dell’avvenuto ingresso per coloro che necessitano di rilascio di impegnativa economica da parte del Sindaco, modulo per la gestione dei dati e la tutela della privacy (legge 196/2003).
    All’ingresso viene assegnato il letto e la camera disponibile, la collocazione in questa o quella camera potrà essere variata.
    Il trasferimento da una camera all’altra può essere richiesto in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo sia dall’ospite stesso che da un suo delegato.
    Può essere disposto anche dal medico di struttura per motivi sanitari, in caso di necessità di una maggior sorveglianza durante le ore notturne o per incompatibilità tra i compagni di camera.
    La verifica della fattibilità, della plausibilità e della tempistica sono a discrezione esclusiva dell’Ente Gestore.
    Ai diretti interessati ed ai familiari verranno comunicate sia la decisione che la data e l’ora del cambio camera .
    Il personale addetto, provvederà al trasferimento e darà informativa dettagliata della nuova location informando sulla disposizione di tutti i servizi.

    Per consentire al personale sanitario operante nella struttura una migliore conoscenza delle problematiche socio-sanitarie ed impostare un programma assistenziale personalizzato è auspicabile che vengano forniti in fotocopia o in originale i documenti sanitari disponibili (cartelle cliniche, dimissioni ospedaliere, visite specialistiche).

    Al momento dell’ingresso il personale medico /assistenziale compila il PAI (programma individualizzato) di ingresso, una breve raccolta di dati comprensiva di eventuali allergie, intolleranze, esigenze dietetiche, farmacologiche e bisogni assistenziali sanitari.

    All’ingresso viene stipulato un Contratto di Ammissione con l’Ospite o il Garante contenente l’indicazione della retta giornaliera, delle modalità di corresponsione della medesima e dei soggetti obbligati al pagamento.
    I primi 30 giorni dopo l’ingresso saranno considerati periodo di prova.

    In tale periodo è data facoltà alle parti di recedere al contratto stipulato senza obbligo di spiegazioni vedi art. 3-6-7 del contratto d’ingresso.

    L’ospite sarà tenuto comunque al pagamento della retta come stabilito all’art. 6 del contratto d’ingresso.

VITA IN STRUTTURA

Le attività proposte durante la giornata sono progettate cercando di soddisfare e sollecitare gli interessi dei singoli Ospiti. Gli orari delle attività e delle iniziative di interesse comune sono esposte all’interno della sala polifunzionale. All’interno della struttura la giornata tipo dell’Ospite è quella indicata all’allegato B.

Gli orari dei pasti degli ospiti sono i seguenti:

  • Colazione: dalle ore 7.30
  • Pranzo: dalle ore 12.00
  • Merenda:dalle ore 15.30/16.00
  • Cena: dalle ore 18.30
    Per eventuali esigenze di carattere straordinario (visite specialistiche, esami fuori sede o altro) i pastivengono serviti al rientro in struttura.

    RAPPORTI TRA OSPITI PARENTI E PERSONALE DI SERVIZIO

    I rapporti tra gli Ospiti e parenti e personale di servizio devono essere improntati al reciproco rispetto, cortesia e comprensione. Non è consentito dare mance a qualsiasi titolo o richiedere prestazioni a pagamento al personale in servizio. I parenti devono attenersi alle disposizioni operative dettate dai responsabili della Struttura, evitando di interferire con le loro attività. La mancata osservanza delle disposizioni comporterà la valutazione circa la continuazione del ricovero.

    Solo gli Ospiti e gli operatori possono accedere, durante le sedute operative, nelle zone di riabilitazione, terapie non farmacologiche. I parenti che dovessero richiedere e ottenere deroghe devono comunque astenersi dall’interferire nel lavoro degli operatori dei servizi specifici.

    L’assistenza di tipo ausiliario, a titolo esemplificativo, mobilitazione, alzate dal letto, cambi biancheria, lavaggi, profumazioni, ecc. è compito esclusivo delle assistenti alla persona e non dei parenti in quanto detti interventi sono soggetti all’osservanza di particolari direttive e procedure sanitarie.

    Perché l’Ospite possa essere visitato da un medico esterno alla stessa è necessario richiedere autorizzazione scritta al Responsabile Sanitario. Lo specialista esterno è tenuto a lasciare un breve scritto rispetto alla visita effettuata, le indicazioni date, e gli eventuali approfondimenti consigliati.

    Il Responsabile Sanitario ha facoltà di prescrivere visite specialistiche esterne alla Casa di Riposo. Le visite saranno a carico del Sistema Sanitario Nazionale nei casi previsti per Legge, mentre negli altri casi saranno a carico dell’Ospite o suo Garante preventivamente informato.

    Qualora l’aggravamento delle condizioni di salute o comunque il peggioramento del livello generale di autonomia rendano incompatibile la permanenza presso la Struttura e, quindi, necessario il ricovero in altre strutture, il trasporto e l’accompagnamento sono a carico dell’Ospite o del Garante.

    La struttura non provvede all’assistenza in caso di ricovero ospedaliero.

    ACCESSO ALLA STRUTTURA E VISITE AGLI OSPITI

    Normalmente l’orario di visita è libero nelle zone comuni (dalle 20.00 alle 8.00 la visita va concordata).

E’ fatto divieto di entrare in alcuni ambienti della struttura durante particolari momenti della giornata che richiedono rispetto della privacy e del decoro degli anziani ovvero durante l’igiene personale, i pasti, la pulizia delle camere e nelle ore notturne. Deroghe al presente divieto possono essere concordate con la direzione.

E’ preferibile che i visitatori non sostino nella sala da pranzo durante la somministrazione del pasto senza esserne autorizzati.

STANDARD DI QUALITA’ E VALUTAZIONE MULTIDIMENSIONALE DEGLI OSPITI

La Casa di Riposo La Madonnina opera in regime di accreditamento con la Regione Lombardia attraverso la ATS che accerta periodicamente il rispetto degli standard e ne controlla il corretto funzionamento e lo standard regionale programmato.
La qualità dei servizi erogati è inoltre garantita dalla sorveglianza del Consiglio di Amministrazione e dal Direttore Sanitario della struttura che predispone in collaborazione con il personale sanitario e socio-assistenziale i piani di lavoro e i programmi di assistenza individuali.

Periodicamente (2 volte l’anno) la Direzione distribuisce a ospiti, parenti e personale dipendente il questionario di gradimento che potrà essere compilato e lasciato in forma anonima nella cassetta delle comunicazioni e reclami posta all’ingresso della struttura.
In caso di reclami, nel più breve tempo possibile la Direzione vaglierà e verificherà la situazione emersa e provvederà a risolverla dandone comunicazione, se possibile, ai soggetti interessati.

La direzione rileverà le eventuali criticità emerse e programmerà interventi per migliorarle.
Il resoconto di questo gradimento verrà inviato all’ATS di competenza e sarà esposto nella bacheca centrale posta all’ingresso della struttura.
E’ sempre disponibile all’ingresso il modulo di rilevazione dei disservizi che può essere utilizzato per segnalare eventuali suggerimenti, critiche, lamentele e/o qualsiasi informazione che possa essere utile per il miglioramento del servizio (vedi allegati E – F).
Per verificare la congruità e l’utilità dei piani di assistenza è stata predisposta un FASAS (Fascicolo sociosanitario e assistenziale) per ogni ospite.
Il FASAS, dietro compilazione di apposito modulo potrà essere richiesto in copia e verrà consegnato al soggetto stesso o in alternativa al tutore, curatore o Amministratore di sostegno entro i 15 giorni successivi. Il costo per il rilascio del FASAS è di 50 euro.
Ogni semestre o quando vengono a modificarsi le condizioni dell’ospite l’equipe multidimensionale della casa si riunisce per elaborare un programma individualizzato ( PAI) al fine di soddisfare i bisogni, identificare gli obiettivi e programmare gli interventi per una ottimale presa in carico dell’ospite.
Allo scopo di ottimizzare l’assistenza e i servizi erogati viene posta costante attenzione alla dotazione tecnologica disponibile presso la struttura, programmando l’acquisto di ausili, materiale sanitario e quant’altro possibile per migliorare la sicurezza degli ospiti e dell’ambiente.

MECCANISMI DI TUTELA E DI VERIFICA

E’ assicurata la riservatezza e la privacy dei dati raccolti, così come previsto dalla Legge 196/2003 relativa alla “tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali”.
La costante presenza di figure sanitarie e/o amministrative consentono all’Ospite e/o suoi familiari di poter comunicare in tempo reale le problematiche e/o le disfunzioni rilevate e di verificare

personalmente quali provvedimenti o accorgimenti vengono posti in atto a seguito delle segnalazioni date.
Gli operatori che prestano servizio presso la nostra RSA, vengono identificati mediante cartellino di riconoscimento, nel quale è indicato: nome e cognome e la mansione svolta.

E’ presente una polizza assicurativa RC che tutela i soggetti ospitati dai danni involontariamente cagionati in conseguenza dei fatti accidentali imputabili a negligenza imprudenza o imperizia .

RILASCIO DELLA DICHIARAZIONE PER DETRAZIONI FISCALI DGR 26316/1997

La Casa di Riposo La Madonnina annualmente rilascia la dichiarazione prevista dalla D.G.R. del 21/03/1997 n. 26316 e successive modificazioni e integrazioni, relativa ai costi sanitari e non sanitari che compongono la retta pagata. La dichiarazione potrà essere rilasciata solo dopo aver completato l’elaborazione del bilancio annuale.

La stessa potrà essere utilizzata al fine di detrazione delle spese sanitarie sostenute per l’ospite nell’anno precedente il rilascio.

Nel mese di gennaio verrà inoltre inviato al Ministero Dell’Economia e delle Finanze quanto disposto dal Ddlgs 175 del 21 novembre 2014 in materia di invio dei dati di spesa sanitaria ai fini della precompilazione della dichiarazione dei redditi (730 precompilato).

MODALITA’ DI ACCESSO ALLA DOCUMENTAZIONE SANITARIA

Ogni eventuale richiesta di documentazione dovrà essere presentata dall’Ospite o dai familiari all’Ufficio Relazioni con il Pubblico. Si provvederà al rilascio di quanto richiesto nel minor tempo possibile, in ogni caso non oltre 15 giorni dalla data di richiesta, previa autorizzazione del Responsabile Sanitario per ciò che attiene alla documentazione medico sanitaria.

Informazioni sulle condizioni sanitarie e assistenziali dell’ospite, possono essere fornite esclusivamente dal Medico, dal Direttore o suo delegato. Nessun altro operatore è autorizzato a rilasciare alcun tipo di informazione.

Qualora un operatore contravvenisse a tale obbligo deontologico, la struttura declina qualsiasi responsabilità sull’attendibilità delle eventuali informazioni impropriamente fornite.

Il Direttore della struttura riceve parenti e visitatori per richieste di informazioni, per necessità e/o comunicazione riguardanti la struttura nei giorni e orari resi noti da apposite comunicazione interne, affisse nella bacheca informativa.

MODALITA’ DI DISTRIBUZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI

La Carta dei servizi verrà consegnata ad ogni ospite/familiare al momento dell’ingresso e ogni qualvolta verrà modificata.

FONDAZIONE ENRICO TERUZZI ONLUS

Il Presidente

Riccardo Villa